Fisiologia della gravidanza

Docenti: 
RANJBARI TABRIZI AIDA
Crediti: 
2
Anno accademico di offerta: 
2021/2022
Responsabile della didattica: 
RANJBARI TABRIZI AIDA
Settore scientifico disciplinare: 
SCIENZE INFERMIERISTICHE OSTETRICO-GINECOLOGICHE (MED/47)
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Anno di corso: 
1
Lingua di insegnamento: 

ITALIANO

Attività formativa padre: 

Obiettivi formativi

Conoscere la fisiologia della gravidanza dal punto di vista materno e embrionale/fetale, saper applicare e descrivere le basi dell’assistenza ostetrica sia in ambito ospedaliero che territoriale.

Contenuti dell'insegnamento

Le basi fisiologiche della gravidanza dal concepimento all’esordio della gravidanza; la gravidanza dal punto di vista biologico e nutrizionale sia materno che fetale; concetto di salute in gravidanza e le modificazioni fisiche, ormonali, emotive della donna in gravidanza con particolare attenzione ai cambiamenti nei tre trimestri di gravidanza.
Assistenza ostetrica di base e counselling.

Programma esteso

- Counselling pre-concezionale alla coppia
- Diagnosi di gravidanza. Segni di presunzione, probabilità e di certezza.
- Anamnesi ostetrica e cartella della gravidanza
- Definizioni di età gestazionale/concezionale.
- Modificazioni fisiologiche in gravidanza: ormonali, fisiche, psico-emotive
- Caratteristiche dei tre trimestri di gravidanza
- Igiene in gravidanza e stili di vita
- La gravidanza a termine
- Assistenza ostetrica: Manovre di Leopold, misurazione sinfisi-fondo,
auscultazione BCF.

Bibliografia

- Appunti/slide
- Costantini W., Calistri D., “Ostetrica” Vol. I-II-III Ed. Piccin, Padova 2013.

Metodi didattici

Lezioni frontali e diapositive.

Modalità verifica apprendimento

L’accertamento del raggiungimento degli obiettivi di apprendimento prevede la valutazione mediante un esame orale/scritto, rispetto ai contenuti trattati. Mediante domande su argomenti relativi al contenuto del corso, verrà accertato se lo studente ha raggiunto l’obiettivo della conoscenza e della comprensione dei contenuti, e se sia in grado di applicare le conoscenze acquisite nell’esercizio della professione. L’accertata incapacità di rispondere ad una domanda, o di dimostrare almeno una conoscenza elementare dell’argomento oggetto della domanda, comporterà il mancato superamento dell’esame. In caso di superamento dell’esame, verrà formulato un giudizio che contribuirà al voto finale del Corso Integrato, in base al raggiungimento degli obiettivi (espresso in trentesimi).