Anatomia e fisiologia dell'apparato riproduttivo

Docenti: 
Crediti: 
1
Anno accademico di offerta: 
2021/2022
Responsabile della didattica: 
Settore scientifico disciplinare: 
GINECOLOGIA E OSTETRICIA (MED/40)
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Anno di corso: 
1
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Attività formativa padre: 

Obiettivi formativi

Conoscenza della fisiologia dell'apparato genitale femminile nelle varie fasi della vita.
Capacità di fornire informazioni di base alle pazienti con alterazioni del ciclo mestruale e in menopausa

Contenuti dell'insegnamento

Ciclo ovarico e mestruale
Fecondazione e placentazione
Alterazioni del ciclo mestruale.
Modificazioni fisiologiche della donna dalla pubertà alla menopausa
La menopausa

Programma esteso

Approfondimento dell'anatomia e fisiologia dell'apparato riproduttivo femminile. Ciclo ovarico e mestruale e interpretazione dei principali valori ormonali.
Fecondazione e placentazione.
Alterazioni del ciclo mestruale da causa malformativa, ipotalamica, ipofisaria, ovarica, uterina, genetica ed extra-genitale.
Modificazioni fisiologiche della donna dalla pubertà alla menopausa.
Menopausa: quadro ormonale, sintomi e terapia. Menopausa precoce.

Bibliografia

- Appunti/slide e dispense fornite dal docente
- Costantini W., Calistri D., “Ostetrica” Vol. I-II-III Ed. Piccin, Padova 2013

Metodi didattici

Le lezioni si svolgeranno in presenza, nel rispetto degli standard di sicurezza, salvo ulteriori disposizioni dovute all’eventuale perdurare dell’emergenza sanitaria. Il materiale didattico sarà depositato sulla specifica piattaforma ad accesso riservato agli studenti (Elly) e comprenderà presentazioni iconografiche, audio-video di supporto o videoregistrazione delle lezioni.

Modalità verifica apprendimento

L’accertamento del raggiungimento degli obiettivi di apprendimento prevede la valutazione mediante un esame orale, rispetto ai contenuti trattati. Mediante domande su argomenti relativi al contenuto del corso, verrà accertato se lo studente ha raggiunto l’obiettivo della conoscenza e della comprensione dei contenuti, e se sia in grado di applicare le conoscenze acquisite nell’esercizio della professione. L’accertata incapacità di rispondere ad una domanda, o di dimostrare almeno una conoscenza elementare dell’argomento oggetto della domanda, comporterà il mancato superamento dell’esame. In caso di superamento dell’esame, verrà formulato un giudizio che contribuirà al voto finale del Corso Integrato, in base al raggiungimento degli obiettivi (espresso in trentesimi).